Canada: il trauma dei popoli indigeni

di:

Dichiarazione di mons. Richard Gagnon, presidente della Conferenza episcopale canadese, dopo la scoperta della fossa comune presso la Kamloops Indian Residential School.

A nome della Conferenza canadese dei vescovi cattolici (CCCB), esprimo il nostro più profondo dolore per la straziante perdita dei bambini dell’ex Kamloops Indian Residential School nella Tk’emlúps te Secwépemc First Nation.

La notizia della recente scoperta è scioccante. Riaccende il trauma in numerose comunità di questa terra. Onorare la dignità dei piccoli scomparsi richiede che la verità sia portata alla luce.

Questa tragedia ha un impatto profondo sulle comunità indigene, con le quali molte persone in questa terra e in tutto il mondo sono ora solidali.

Mentre vediamo sempre più chiaramente il dolore e la sofferenza del passato, i vescovi del Canada si impegnano a continuare a camminare fianco a fianco con i popoli indigeni nel presente, cercando una maggiore guarigione e riconciliazione per il futuro.

Innalziamo preghiere al Signore per i bambini che hanno perso la vita e ci impegniamo ad accompagnare da vicino le famiglie e le comunità indigene.

Possa il nostro Dio Creatore benedire tutti noi con consolazione e speranza.

Richard Gagnon
vescovo di Winnipeg e presidente della Conferenza episcopale canadese

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi