Pregare per le vittime di abusi nella Chiesa

di:

giornata preghiera

Il venerdì della prima settimana di Quaresima si celebra nella Chiesa cattolica la Giornata mondiale di preghiera per le vittime di abusi. Di seguito la breve presentazione da parte della Pontificia commissione per la tutela dei minori e due preghiere con le quali ogni credente può unirsi a questo momento penitenziale della Chiesa.

Fin dall’inizio del lavoro della Pontificia commissione per la tutela dei minori, la cura spirituale e pastorale di tutti coloro che sono stati vittime di abusi sessuali, insieme alle loro famiglie e alle loro comunità, è stata di primaria importanza per i membri della Commissione.

La preghiera è una parte centrale e importante del processo di guarigione per le vittime/sopravviventi e per tutta la comunità dei credenti. Inoltre, la preghiera pubblica è un modo importante per aumentare la consapevolezza della Chiesa e renderla più sensibile.

Nell’esperienza dei nostri membri, le vittime/sopravvissuti hanno spesso espresso il desiderio che la preghiera sia un elemento importante nel loro processo di guarigione. È stato infatti un sopravvissuto all’abuso sessuale su minori da parte di sacerdoti che ha fatto per primo la proposta alla Commissione di una “Giornata di preghiera” per tutte le vittime/sopravvissuti all’abuso. I membri hanno poi incaricato il Gruppo di lavoro sulla teologia e la spiritualità di redigere la proposta che si trova qui. I membri della Commissione hanno accettato la proposta del Gruppo di lavoro in occasione dell’Assemblea Plenaria del febbraio 2016 e l’hanno presentata a papa Francesco per la sua approvazione.

Il Santo padre ha accolto con favore l’iniziativa e ha chiesto che ogni conferenza episcopale scelga un giorno appropriato nella propria nazione o territorio per tenere una “Giornata di preghiera” per le vittime/sopravvissuti di abusi sessuali.   Molte Conferenze episcopali hanno già preso provvedimenti per mettere in atto questa proposta. Qui sotto si trovano degli esempi di preghiere con cui ogni persona può unirsi a questa iniziativa universale.

Padre
la tua misericordia si è rivelata
nella tenerezza del tuo Figlio Gesù Cristo,
che disse ai suoi discepoli
“lasciate che i bambini vengano a me”.
Preghiamo affinché la tua Chiesa sia una casa sicura
dove tutti i bambini e gli adulti vulnerabili possano essere portati al cospetto del tuo amato Figlio.
Preghiamo che tutti coloro che hanno subito abusi
fisici, emotivi e sessuali da parte dei tuoi ministri,
possano essere rispettati e accompagnati da
gesti tangibili di giustizia e di riparazione, affinché
si sentano guariti con il balsamo della tua compassione.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo nostro Signore. Amen

Padre che sei nei cieli,
tu ami e ti prendi cura di tutti i tuoi figli, specialmente dei più piccoli e vulnerabili, a te affidiamo le vite di molti bambini e adulti vulnerabili che sono stati abusati sessualmente e la cui fiducia e innocenza sono state distrutte. Aiutaci ad ascoltare le loro grida di dolore e ad assumerci la responsabilità per tante vite spezzate.
Preghiamo che nelle loro comunità e famiglie possano trovare comprensione e sostegno affinché, con l’aiuto della tua grazia, le loro ferite possano essere guarite e conoscere così nuovamente la pace.
Concedi questo attraverso il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che ha condiviso la nostra debolezza in tutto tranne che il peccato, e vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi