Gramsci in giallo

di:

«Sherlock Holmes è il poliziotto protestante che trova il bandolo di una matassa criminale partendo dall’esterno, basandosi sulla scienza, sul metodo sperimentale, sull’induzione. Padre Brown è il prete cattolico che, attraverso le raffinate esperienze psicologiche date dalla confessione e dal lavorio di casistica morale dei padri, pur senza trascurare la scienza e l’esperienza, ma basandosi specialmente sulla deduzione e sull’introspezione, batte Sherlock Holmes in pieno».

Nei Quaderni e nelle Lettere dal carcere Antonio Gramsci parla diffusamente delle differenze tra i due grandi detective, senza nascondere le sue simpatie per Padre Brown. Ed è proprio questo lo spunto iniziale di «Gramsci in giallo», un ciclo di tre incontri con scrittori, saggisti, biblisti e attori in programma a Bologna, all’Oratorio di San Filippo Neri, lunedì 16, lunedì 23 e lunedì 30 ottobre alle 17.30.

L’iniziativa è organizzata da Fondazione Unipolis, Bottega Finzioni, Edizioni Dehoniane Bologna e Fondazione Gramsci Emilia-Romagna in occasione dell’ottantesimo anniversario della morte del politico e filosofo che partecipò nel 1921 alla fondazione del Partito comunista, di cui divenne segretario nel 1924, e che dopo l’ascesa del fascismo fu condannato a vent’anni di carcere. Il primo appuntamento di «Gramsci in giallo» è dedicato a «Sherlock Holmes e Padre Brown; due modi per scoprire il colpevole», con lo scrittore e regista Carlo Lucarelli, il biblista belga Jean-Louis Ska e l’italianista Gian Mario Anselmi. L’incontro, introdotto da Chiara Daniele, responsabile della sezione Epistolari dell’Edizione nazionale delle opere di Gramsci, sarà coordinato dallo scrittore Paolo Di Paolo e accompagnato dalle letture dell’attore Lino Guanciale.

L’attualità del romanzo giallo sarà al centro di «Brividi nazionalpopolari», in programma il 23 ottobre. Saranno proiettati estratti di una conversazione tra Carlo Lucarelli e Andrea Camilleri. Seguirà un dibattito con gli scrittori Carlo Lucarelli, Marcello Fois e Alessandro Zaccuri, con il coordinamento di Roberta Scorranese del Corriere della Sera.

Il ciclo si concluderà il 30 ottobre con un incontro su letteratura, fiction e potere dal titolo «Tutti i colori del giallo». Il direttore di Radio 3 Marino Sinibaldi coordinerà un dibattito con Carlo Lucarelli, Maurizio De Giovanni e Marco Vichi.

 locandina

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza esclusivamente cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi