L’aldilà per i repubblicani e democratici USA

di:

politica usa

Negli Stati Uniti i repubblicani e i democratici si differenziano su una quantità di cose. Una tuttavia li accumuna ed è che la vita terrena non è tutto ciò che esiste. Una grande maggioranza di repubblicani e una minoranza piccola, ma consistente, di democratici crede nel paradiso, nell’inferno o in qualche altra forma di vita dopo la morte.

Inoltre pochi americani adulti danno la colpa a Dio o affermano che la loro fede è stata scossa dalla pandemia o da altre tragedie. È la conclusione a cui è giunta un’inchiesta effettuata dal Pew Research Center dal 20 al 26 settembre scorso.

Complessivamente, quasi tre quarti (73%) di tutti gli adulti statunitensi credono nel paradiso e una forte maggioranza (62%) crede anche nell’inferno. Più di otto su dieci repubblicani e indipendenti di tendenza repubblicana (85%) sostengono di credere nel paradiso, rispetto al 64% dei democratici o di tendenza democratica. Inoltre, tre quarti dei repubblicani affermano di credere nell’inferno, rispetto a circa la metà dei democratici (52%).

La maggioranza degli americani crede sia nel paradiso sia nell’inferno, ossia il 74% dei repubblicani e il 50% dei democratici. Ma circa un terzo (35%) dei democratici afferma di non credere né al paradiso né nell’inferno, rispetto a solo il 14% dei repubblicani che invece ci credono. Infatti, quando si chiede di esprimere la fede in una specie di aldilà oltre al paradiso o all’inferno, un quarto di tutti i democratici dichiara di non credere affatto in alcun aldilà, mentre solo una piccola quota di repubblicani afferma la stessa cosa (9%).

La composizione religiosa dei due partiti aiuta a spiegare questi risultati. Una grande maggioranza di repubblicani si identifica come cristiana, numericamente superiore alla quota dei democratici. Al contrario, è molto più frequente che i democratici rispetto ai repubblicani siano religiosamente non schierati, e si definiscono atei, agnostici o “niente in particolare” quando vengono interrogati sulla loro religione.

La grande maggioranza dei cristiani in entrambi i partiti crede nel paradiso, nell’inferno o in entrambi, ossia il 95% dei cristiani repubblicani e filo-GOP (Grand Old Party) e il 90% dei cristiani democratici. E oltre ad essere più numerosi nel Partito Democratico, i “nones”, cioè coloro che non si identificano con nessuna religione), affermano di non credere né nel paradiso né nell’inferno (68% contro 47%).

Ma anche i democratici e repubblicani che credono nel paradiso, differiscono su chi merita di entrarvi. In generale, i repubblicani che credono nel paradiso sono più inclini ad offrirne una visione esclusiva, cioè un luogo riservato a coloro che sono cristiani o almeno credono in Dio, mentre i democratici ritengono che il paradiso accolga molte persone indipendentemente dalla loro identità religiosa o credenza in Dio.

Circa due terzi dei democratici che credono nel paradiso affermano che le persone che non credono in Dio possono entrarvi, mentre un terzo afferma che i non credenti sono esclusi. Tra i repubblicani che credono nel paradiso, una quota maggiore afferma che i non credenti non possono entrarvi (52%) rispetto a quanti ritengono di potervi entrare (45%).

Allo stesso modo, circa il doppio dei repubblicani cristiani rispetto ai democratici cristiani sono convinti che la loro religione è «l’unica vera fede che conduce alla vita eterna in cielo» (40% contro 21%), mentre i democratici ritengono che «molte religioni possono condurre alla vita eterna in cielo» (65% contro 53%). E circa la metà dei democristiani (53%) afferma che alcune fedi non cristiane possono portare in paradiso, rispetto a ciò che pensa solo un terzo dei repubblicani cristiani (35%).

Un argomento su cui i repubblicani e democratici sono spesso d’accordo è su come sono il paradiso e l’inferno. Tra le persone di entrambe le parti che credono nel paradiso, la grande maggioranza ritiene che in paradiso le persone sono libere dalla sofferenza, si riuniscono con i propri cari morti in precedenza, possono incontrare Dio e avere corpi perfettamente sani. Nel caso di coloro che credono nell’inferno, la grande maggioranza sia dei democratici che dei repubblicani afferma che l’inferno è un luogo in cui le persone sperimentano la sofferenza fisica e psicologica e prendono coscienza della sofferenza che hanno creato nel mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza esclusivamente cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi