Giovanni XXIII, papa della misericordia

di: Bruno Scapin
Donghi Piccola via della misericordia

Rinaldo Donghi, Piccola via della misericordia

Questo libro, scritto da un sacerdote bergamasco, attualmente capo ufficio della Congregazione per l’educazione cattolica, si sofferma in particolare sul periodo in cui Angelo Giuseppe Roncalli, il futuro Giovanni XXIII, fu delegato apostolico in Turchia e Grecia e amministratore del vicariato latino di Istanbul (1935-1944). E di tutta l’attività svolta in quel periodo da mons. Roncalli (diplomazia, governo, dialogo ecumenico…) l’autore sceglie l’attività caritativa, citando una frase annotata nella sua Agenda il giorno successivo alla sua visita, da papa, al carcere di Regina Coeli: «Queste sono le consolazioni del papa: l’esercizio delle 14 opere di misericordia». Fonte di queste pagine sono le sue Agende, nelle quali annotava molte cose «perché tutto non si disperda». E veramente tanti sono gli episodi qui riportati a dimostrazione che tutte le opere di misericordia sono state praticate dal futuro “papa buono”: visite agli ammalati, soprattutto se presbiteri; attenzione alle minoranze (ebrei, armeni, greci…); offerte a chi si prende cura dei ragazzi; aiuti ai terremotati e accoglienza dei forestieri; la fatica del consiglio; l’esercizio della pazienza (anche con Roma!) e del perdono. Un intero capitolo si sofferma sulle opere di misericordia compiute da mons. Roncalli “in territorio di guerra”. La Grecia, infatti, viene coinvolta nella seconda guerra mondiale. Il delegato apostolico si  impegna su più fronti: allevia per quanto è possibile la popolazione dalla fame e dalla miseria, intesse rapporti con le autorità militari, visita gli ospedali militari, ha a cuore gli orfani di guerra (per aiutarli si priverà del suo anello episcopale «d’oro con smeraldo e brillanti»). Nell’ultimo breve capitolo vengono riportati alcuni atteggiamenti praticati da mons. Roncalli, che, anche se non sono le classiche opere di misericordia, sono sempre dei «rivoli di carità». Essi prendono il nome di cortesia, condiscendenza, comprensione, riconoscenza… Il lettore rimane stupito e ammirato dalla spiritualità dalla quale fioriscono queste opere di carità. In primo piano c’è sempre la ricerca della volontà di Dio e ogni risultato viene riferito al Signore. Tra pochi giorni (il 27 aprile) la Chiesa celebrerà il secondo anniversario della sua canonizzazione.

Rinaldo Donghi, La piccola via della misericordia. Dalle Agende personali di papa Giovanni XXIII, Effatà editrice, Cantalupa (TO) 2016, pp. 158, € 12,00.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi