Bannon, il farfallone cleptocratico

di:

farfalla trumpista

L’arresto e poi la liberazione su cauzione di Steve Bannon, l’ex stratega del presidente Trump, hanno fatto il giro dei media internazionali. È stato accusato dal procuratore federale di New York di cospirazione, frode e riciclaggio. Dopo aver raccolto 25 milioni di dollari per contribuire alla costruzione del muro fra Stati Uniti e Messico,i tabulati dei movimenti bancari mostrano una distorsione di oltre un milione di dollari per spese personali che non hanno nulla a che fare con la costruzione. Considerato lo stratega della vittoria elettorale di Donald Trump nel 2016, artefice dei messaggi populisti, xenofobi e anti-immigrati, è stato parte dell’amministrazione per qualche mese fino al 2017. Successivamente si è dedicato alla costruzione di una sorta di “internazionale sovranista” che ha interessato l’Europa (Italia, Francia, Ungheria, Polonia. Germania) e alcuni paesi dell’America Latina (Brasile).

Una posizione ideologica che lo ha portato a scontrarsi da cattolico contro papa Francesco e le sue scelte pastorali, dando fiato e autorevolezza a tutti i suoi oppositori: dai cardd. Burke e Brandmüller a mons. Carlo Maria Viganò. In una intervista a Il Tempo (29 settembre 2018) ha auspicato una “dura lezione” per il papa elencando le gravi insufficienze del suo magistero. Fra queste: aver costretto la Conferenza episcopale italiana alla critica alle forze sovraniste della Lega e dei Cinquestelle, aver firmato l’accordo sulla nomina dei vescovi cinesi abbandonando i cattolici al potere comunista, aver difeso i migranti invece di favorire la fecondità delle coppie autoctone, essere parte della scuola di pensiero comunista con l’intera Compagnia di Gesù, aver sottovalutato il tema dell’omosessualità nella Chiesa ecc.

La strumentalità del richiamo all’etica da parte di Bannon, uno dei corifei del tradizionalismo cattolico americano, appare ora nella sua pochezza personale e nella sua funzionalità rispetto all’appartenenza politica. L’affermazione di un ordine mondiale autoritario e illiberale è il vero collante dei tradizionalismi sovranisti. Il Vangelo e la testimonianza della fede c’entrano poco.

Print Friendly, PDF & Email
Tags: ,

6 Commenti

  1. Adelmo Li Cauzi 31 agosto 2020
    • davide 31 agosto 2020
  2. Adelmo Li Cauzi 22 agosto 2020
    • davide 25 agosto 2020
      • Adelmo Li Cauzi 25 agosto 2020
        • davide 29 agosto 2020

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza esclusivamente cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi