Salvini: rosario, Bibbia e catechismo

di: Lorenzo Prezzi

salvini

Il ministro degli interni e vicepresidente del consiglio, Matteo Salvini, nella foga polemica e nell’onda mediale che lo caratterizzano, va cercando risse, anche per oscurare il suo concorrente (Di Maio) e il Movimento 5stelle.

Fra i suoi «nemici» non mancano i vescovi: da Nunzio Galantino (CEI) a Matteo Zuppi (Bologna), da Erio Castellucci (Modena) a Giancarlo Perego (Ferrara) ecc. Il tema è quello dell’immigrazione. Davanti alle esigenze di accoglienza, di integrazione e di controllo richieste dai vescovi, Salvini è solito opporre la citazione di un numero del Catechismo della Chiesa cattolica.

Vista la sua incapacità di tenere in mano il rosario e di maneggiare la Scrittura (cf. Settimana News, 26 febbraio 2108), non stupisce che anche il riferimento al  Catechismo sia monco. Il numero 2241, a lui caro, specifica: «Le nazioni più ricche sono tenute ad accogliere, nella misura del possibile, lo straniero alla ricerca della sicurezza e delle risorse necessarie alla vita, che non gli è possibile trovare nel proprio paese di origine».

Se avesse dato un occhio al numero successivo sarebbe incappato in queste parole: «Il cittadino è obbligato in coscienza a non seguire le prescrizioni dell’autorità civili quando tali precetti sono contrari alle esigenze dell’ordine morale, ai diritti fondamentali delle persone e agli insegnamenti del Vangelo» (n. 2242).

Già risulta strano contrapporre l’appello all’accoglienza al ragionevole inciso «nel limite del possibile»; ma suona addirittura paradossale ignorare l’imperativo all’obiezione di coscienza del credente quando ci siano di mezzo i diritti fondamentali delle persone e gli insegnamenti del Vangelo.

Ma, forse, il limite è dei suoi consulenti, impegnati a fornirgli battute e non argomenti.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Un commento

  1. Giovanni Pascuzzi 6 agosto 2018

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi