USA: elezioni, le male parole

di:

American Academy of Religion logoLa American Academy of Religion riceve di tanto in tanto dai suoi membri sollecitazioni ad  affrontare tematiche importanti che hanno un impatto sulla comunità di studiosi, docenti e ricercatori che essa rappresenta. Durante l’Assemblea annuale dello scorso mese di novembre (18-22.11.2016), il Comitato di presidenza ha ricevuto due di tali richieste, entrambe legate alle preoccupazioni sollevate dalla recente elezione presidenziale negli Stati Uniti e dalle sue conseguenze. A seguito di queste richieste, il Comitato di presidenza della AAR ha pubblicato una dichiarazione (qui nell’originale inglese), che riportiamo in una nostra traduzione dall’inglese.

Negli ultimi mesi la nostra nazione ha fatto esperienza di una campagna politica aspra, divisiva e polarizzante. Durante la campagna elettorale e a partire dalle elezioni è emersa nella nostra vita nazionale tutta una gamma di comportamenti con nuovo vigore e forza: linguaggio profondamente offensivo verso gli altri; incitamento discriminatorio nei confronti di gruppi minoritari etnici e religiosi; minacce verso coloro che sono privi di documenti in regola; marginalizzazione di molti gruppi religiosi che studiamo nelle nostre attività di ricerca; una campagna contro i fatti, le linee di indagine critica, e il dire la verità delle cose.

Erosione del tessuto democratico

Queste azioni e atteggiamenti erodono le nostre strutture democratiche e rappresentano una minaccia contro il bene comune. Si tratta anche di qualcosa che mette a repentaglio gli elementi portanti dell’educazione a livello accademico: la volontà di considerare un’ampia varietà di prospettive, l’esercizio di un’indagine critica rigorosa, e la disciplina di un discorso argomentato. Per queste ragioni l’American Academy of Religion condanna radicalmente questo tipo di atteggiamenti e comportamenti.

I valori centrali

Abbiamo appena portato a termine il nostro meeting annuale, nel corso del quale la campagna elettorale e le elezioni sono state discusse in sessioni programmate, in forum ad hoc e in innumerevoli incontri informali. Abbiamo anche fatto quello che ci riesce meglio: condiviso la nostra ricerca, incontrato gli editori, riannodato i rapporti con i colleghi provenienti da tutto il paese e formato nuove reti accademiche di ricerca. In tutte queste attività abbiamo vissuto in pieno quei valori centrali che vengono ora riaffermati dal nostro Comitato di presidenza e da tutto lo staff dell’American Academy of Religion:

  • Eccellenza accademica e responsabilità professionale
  • Libertà di indagine e di esame critico
  • Diversità e inclusione
  • Rispetto e trasparenza

Questi valori resistono davanti ai comportamenti corrosivi descritti sopra. Ci aiutano ad andare avanti e a non regredire nel nostro cammino; sono costruttivi e non distruttivi. Mentre avanziamo verso giorni incerti che stanno davanti a noi, l’Academy vuole continuare a trovare vie per onorare e mettere in pratica questi valori, in tutto quello che diciamo e facciamo. In tal modo sosteniamo l’eccellenza nella nostra società colta, rafforziamo le strutture educative nelle quali lavoriamo, e conferiamo capacità agli studenti che serviamo con la nostra attività.

Comitato di presidenza dell’American Academy of Religion

Print Friendly, PDF & Email
Tags: ,

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi