“Di don Bosco si può dire tanto” (papa Francesco)

Si può scrivere qualcosa di nuovo e di interessante su don Bosco? È la domanda che si pone l’autore di questo libro, presbitero salesiano, per 38 anni missionario nell’Amazzonia brasiliana. È innegabile che don Bosco gode di una bibliografia assai vasta, eppure questo volumetto lo si legge con vivo interesse per le tante citazioni appropriate degli scritti o delle parole del fondatore dei salesiani, nonché di coloro che hanno vissuto con lui e ne hanno goduto e apprezzato la sua opera di educatore. Molti gli episodi riportati, che mostrano l’animo di don Bosco, la sua passione per i giovani, il suo desiderio di vederli felici e realizzati. Originalità dell’autore è mostrare il retroterra familiare, sociale e culturale in cui è sbocciata e si è realizzata la vocazione di don Bosco. Una sua frase lo dimostra ampiamente: «Mi si domanda come educo i ragazzi. Io li tiro su come mia madre tirava noi in famiglia. Di più non so». Pagine agili e garbate, che ritraggono al vivo un santo che ha arricchito la Chiesa e la società con il suo carisma di appassionato educatore.

ISOARDI G., “Di don Bosco si può dire tanto” (papa Francesco), Elledici, Torino 2015, pp. 166, € 7,90.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza esclusivamente cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi