“Di don Bosco si può dire tanto” (papa Francesco)

Si può scrivere qualcosa di nuovo e di interessante su don Bosco? È la domanda che si pone l’autore di questo libro, presbitero salesiano, per 38 anni missionario nell’Amazzonia brasiliana. È innegabile che don Bosco gode di una bibliografia assai vasta, eppure questo volumetto lo si legge con vivo interesse per le tante citazioni appropriate degli scritti o delle parole del fondatore dei salesiani, nonché di coloro che hanno vissuto con lui e ne hanno goduto e apprezzato la sua opera di educatore. Molti gli episodi riportati, che mostrano l’animo di don Bosco, la sua passione per i giovani, il suo desiderio di vederli felici e realizzati. Originalità dell’autore è mostrare il retroterra familiare, sociale e culturale in cui è sbocciata e si è realizzata la vocazione di don Bosco. Una sua frase lo dimostra ampiamente: «Mi si domanda come educo i ragazzi. Io li tiro su come mia madre tirava noi in famiglia. Di più non so». Pagine agili e garbate, che ritraggono al vivo un santo che ha arricchito la Chiesa e la società con il suo carisma di appassionato educatore.

ISOARDI G., “Di don Bosco si può dire tanto” (papa Francesco), Elledici, Torino 2015, pp. 166, € 7,90.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi