Paesi Baschi: Vogliamo Pagola dottore “honoris causa”

di: Francesco Strazzari

Più di mille persone finora – e molte altre si aggiungeranno nei prossimi giorni – sono scese in campo chiedendo al vescovo di Vitoria, Juan Carlos Elizalde, di far marcia indietro e di revocare il divieto di concedere il dottorato honoris causa al noto teologo di San Sebastian, Juan Antonio Pagola, teologo e pastoralista, di cui le EDB hanno già pubblicato alcuni testi e fra pochi giorni un altro sarà sul mercato.

L’iniziativa è partita dal Foro religioso popular, che ha informato che il Consiglio della Facoltà di teologia del nord della Spagna, con sede a Vitoria, su pressione dei vescovi Munilla di San Sebastian, Iceta di Bilbao e soprattutto di Elizade di Vitoria, il 6 marzo, aveva reso noto che la nomina di Pagola avrebbe provocato grandi tensioni nella Chiesa.

Il Foro ribadisce che il conferimento del dottorato honoris causa è un riconoscimento e un ringraziamento per la riflessione e l’opera di Pagola in campo teologico-pastorale, che hanno contribuito all’approfondimento della fede in Gesù Cristo.

Al decano della facoltà, José Antonio Badiola, l’incarico di informare sia il vescovo sia i membri del Consiglio di Facoltà della massiccia presa di posizione a favore di un teologo le cui opere vengono tradotte in più lingue.


Vedi anche

Pagola: annunciare Dio come buona notizia
Pagola: “doctor” negato
José Antonio Pagola si racconta
È Dio la buona notizia!

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi