Widengren: Fenomenologia della religione

di:
copertinaDescrizione

Quest’opera costituisce un punto d’arrivo forse non superabile nella storia della «fenomenologia della religione» poiché fonde i risultati di ricerche settoriali importanti all’interno di una prospettiva metodologica che cerca di accostarsi al mondo delle strutture profonde della religione.

Nell’ampio edificio in cui è racchiusa l’indagine di Widengren si penetra attraverso la soglia dei primi due capitoli su «religione e magia» e «tabù e sacralità», tesi a prendere le distanze dalle concezioni evoluzionistiche del fatto religioso.

Ma già il fondamentale terzo capitolo sulla «fede nel Dio supremo» mette in luce il tratto originale di questa costruzione: da questa fede scaturiscono infatti panteismo, politeismo e monoteismo, così come derivano le credenze di tipo dualistico. I successivi capitoli sul «mito», sul «rito» e sulle «pratiche cultuali» rispondono al tipico disegno di presentare i modi con cui l’uomo stabilisce il suo rapporto con un Essere supremo nelle diverse forme in cui storicamente viene adorato.

Widengren analizza l’uomo visto nello svolgimento di una funzione decisiva come quella regale, nei culti funebri, nelle sue credenze escatologiche e apocalittiche, gnostiche e mistiche e affronta infine i temi della rivelazione, delle sacre scritture e dei relativi canoni per terminare con un capitolo dedicato ai vari tipi di comunità sacra.

Sommario

Elenco delle sigle.  Prefazione all’edizione tedesca del 1969 (G. Widengren).  Prefazione all’edizione italiana. Geo Widengren e la fenomenologia storica della religione (G. Filoramo).  I. Religione e magia.  II. Tabù e sacralità.  III. La fede in Dio: caratteristiche del Dio supremo.  IV. La fede in Dio: panteismo, politeismo, monoteismo.  V. Gli esseri maligni e il male.  VI. Il mito.  VII. Fede e mito.  VIII. Il rito.  IX. Confessione, penitenza e preghiera.  X. Il sacrificio.  XI. Il luogo di culto.  XII. La regalità sacrale.  XIII. Morte e sepoltura. Culto dei santi.  XIV. Spirito e anima.  XV. Escatologia.  XVI. Apocalittica.  XVII. La mentalità gnostica.  XVIII. La mistica.  XIX. La rivelazione.  XX. Parola sacra e sacra scrittura.  XXI. La formazione del canone.  XXII. L’individuo e il gruppo.  Bibliografia.  Indice degli autori.  Indice delle citazioni.  Indice dei nomi e delle cose.

Note sull’autore e sul prefatore

Geo Widengren (1907-1996), iranista e storico delle religioni, è stato professore ordinario di Storia delle religioni e Psicologia della religione all’Università di Uppsala, in Svezia. Ha inoltre presieduto l’Associazione internazionale di storia delle religioni.

Giovanni Filoramo è professore emerito di Storia del cristianesimo all’Università di Torino. Tra i suoi libri: Il sacro e il potere. Il caso cristiano (Einaudi 2009), La croce e il potere. I cristiani da martiri a persecutori (Laterza 2011) e Il grande racconto delle religioni (Il Mulino 2018).

Geo Widengren, Fenomenologia della religione, prefazione all’edizione italiana di Giovanni Filoramo, collana «Reprint», EDB, Bologna 2020, 960 pp., 45,00 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi