I cattolici USA e l’eucaristia

di: Pew Research Center

Secondo una recente indagine del Pew Research Center, solo un terzo dei cattolici statunitensi crede che l’eucaristia è il corpo e il sangue di Cristo e il 69% ritiene che il pane e il vino sono solo dei simboli. L’indagine è stata effettuata nel mese di febbraio, dal 4 al 19 del 2019.

La transustanziazione – la convinzione che durante la messa il pane e il vino usati per la comunione diventino il corpo e il sangue di Cristo – è centrale per la fede cattolica. Infatti, la Chiesa cattolica insegna che «l’eucaristia è la fonte e il culmine della vita cristiana».

Ma una nuova ricerca del Pew Research Center rivela che tanti di coloro che si definiscono cattolici non credono a questa dottrina basilare. Infatti, circa sette su dieci cattolici (69%) affermano che, durante la messa cattolica, il pane e il vino usati per la comunione «sono simboli del corpo e sangue di Cristo». Solo un terzo dei cattolici degli Stati Uniti (31%) afferma di credere che «durante la messa il pane e il vino diventano il corpo e sangue di Cristo».

Oltre a chiedere ai cattolici che cosa credono per quanto riguarda l’eucaristia, il nuovo sondaggio ha voluto verificare anche come i cattolici credono ciò che la Chiesa insegna a questo riguardo. Molti di coloro che ritengono che il pane e il vino sono elementi simbolici non sanno che la Chiesa parla invece di transustanziazione. Complessivamente il 43% ritiene che il pane e il vino siano simbolici e sono convinti che questo rifletta anche la posizione della Chiesa. Tuttavia, uno su cinque (22%) rifiuta il concetto di trasustanziazione, pur conoscendo ciò che la Chiesa realmente insegna.

La grande maggioranza di quanti credono che il pane e il vino diventano effettivamente il corpo e il sangue di Cristo – il 28% di tutti i cattolici – sanno che questo è quanto la Chiesa insegna. Un piccola percentuale (3%) professa di credere alla presenza reale di Cristo nell’eucaristia pur non conoscendo l’insegnamento della Chiesa sulla transustanziazione.

Circa sei su dieci dei più osservanti – coloro che partecipano alla messa almeno una volta alla settimana – accettano l’insegnamento della Chiesa sulla transustanziazione. Ma, anche in questo gruppo, circa un terzo (37%) non crede che il pane e il vino diventino effettivamente il corpo e il  sangue di Cristo (compreso il 23% che non conosce l’insegnamento della Chiesa e il 14% che, invece, lo conosce ma non ci crede).

Tra i cattolici che non partecipano alla messa una volta la settimana, la grande maggioranza afferma di ritenere che il pane e il vino siano simbolici e che non diventino effettivamente il corpo e il sangue di Cristo.

L’indagine rileva anche che la fede nella presenza reale di Cristo nell’eucaristia è più comune tra i cattolici più anziani, anche se la maggioranza in ogni fascia di età (compreso il 61% dei sessantenni e ultrasessantenni), ritengono che il pane e il vino siano simboli, non il corpo e il sangue reale di Cristo.

Fede nella transustanziazione negli USA

La maggior parte di chi va a messa settimanalmente crede nella transustanziazione; la maggior parte degli altri cattolici no.

La tabella raccoglie in sintesi i dati

  • di coloro che credono che il pane e il vino sono il corpo e il sangue di Cristo
  • e conoscono l’insegnamento della Chiesa sulla transustanziazione;
  • li distingue da coloro che non conoscono questo insegnamento o sono incerti al riguardo.
  • Presenta, inoltre, i dati di coloro che ritengono che il pane e il vino siano puramente dei simboli,
  • pur conoscendo l’insegnamento della Chiesa sulla transustanziazione,
  • e li distingue da coloro che non conoscono questa dottrina o sono incerti al riguardo.

Le risposte sono classificate in base alla frequenza alla messa:

  • settimanale o più, mensile/annuale e raramente o mai;
  • i dati distinguono tra uomini e donne, bianchi e ispanici;
  • le fasce di età considerate riguardano i cattolici tra i 40-59 anni, tra i 60 e oltre.
  • L’ultima distinzione si riferisce al livello di studio.
image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Un commento

  1. Francesco Grisorio 12 agosto 2019

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi