La vita nelle nostre mani

di: Stefano Zamboni

vita-nostre-mani«La vita è stata posta dal Creatore nelle nostre mani, affidata alla nostra responsabilità, alla nostra saggezza e al nostro amore» (p. 12). È questa la persuasione che muove Maurizio Pietro Faggioni, professore ordinario di bioetica presso l’Accademia Alfonsiana di Roma, ad offrirci l’edizione riveduta (ora pubblicata dalle EDB dopo esserlo stato dalle edizioni Camilliane) di un pregevole manuale di bioetica, che unisce al rigore della proposta teologica la sicura competenza nei temi scientifici, essendo l’autore anche medico specializzato in endocrinologia.
La prima parte del testo, particolarmente interessante, si occupa della cosiddetta metabioetica, vale a dire della riflessione critica sui fondamenti epistemologici della disciplina e sull’orizzonte antropologico in cui si situa la proposta bioetica. Faggioni chiarisce che si tratta di un manuale di bioetica teologica: esso si pone chiaramente nella prospettiva della rivelazione e, dunque, dell’antropologia cristiana. Ma questo, anziché indebolire la comprensione delle realtà connesse ai sempre nuovi orizzonti della bioetica, le illumina in profondità. Del resto – scrive Faggioni nell’introduzione – «i cristiani condividono con ogni uomo e donna di buona volontà il sogno di un mondo più vivibile e più giusto, nel quale sia stabilito il primato dell’essere sull’avere e della persona sulle cose, e nel quale dominio, indifferenza e rifiuto dell’altro si trasformino in servizio, accoglienza, responsabilità» (p. 12).
Dopo questa prima parte, si entra nel campo delle questioni specifiche. Ogni tematica è valutata dal punto di vista dei dati scientifici, si offre una succinta disamina delle varie posizioni etiche anche sotto il profilo dell’evoluzione storica, fornendo quindi un criterio di giudizio sicuro e motivato alla luce dei dati teologici e magisteriali.
Tutti i temi sono unificati dal valore della vita umana e dalla necessità di assumerci una vera responsabilità verso di essa. Pertanto, vengono trattate in questo manuale sia le questioni solitamente trattate nell’ambito della morale della vita fisica, sia quelle di più recente discussione in campo bioetico. In dettaglio, nella seconda parte vengono affrontate le questioni inerenti al quinto comandamento (omicidio e mutilazione, suicidio, legittima difesa, pena di morte), nella terza si offre una rassegna delle principali sfide biomediche (salute e malattia, medicina dei trapianti e rigenerativa, accertamento della morte, biotecnologie genetiche), nella quarta si affronta il tema dell’inizio della vita (statuto dell’embrione, interventi sulla vita prenatale, aborto, procreazione assistita) e nella quinta i temi del fine vita (accanimento e abbandono, eutanasia).
Il testo si raccomanda come ottimo esempio di manuale per gli studenti delle facoltà teologiche, ma adatto anche per i medici che intendono interrogarsi sul senso della loro prassi e, in generale, per coloro che si interessano ai temi sempre più complessi e delicati della bioetica. Equilibrio, competenza e chiarezza sono le caratteristiche principali di un volume che, non a caso, è giunto alla quarta edizione, segno di un indubbio interesse e apprezzamento da parte dei lettori.

Maurizio Pietro Faggioni, La vita nelle nostre mani. Manuale di bioetica teologica, Collana «Trattati di etica teologica», EDB, Bologna 2016, pp. 400, € 36,00. 9788810505588

Descrizione dell’opera

Fin dall’antichità la morale cattolica si è interessata alla vita e alla sua tutela, ma le conoscenze scientifiche e le crescenti capacità di intervento tecnico hanno mutato radicalmente i criteri di pensabilità e di esercizio della ratio ethica in ordine alla vita.
Il manuale si propone di introdurre ai principali problemi affrontati oggi dalla bioetica dando ampio spazio a tematiche quotidiane e non solo alle questioni di frontiera che «fanno notizia» sui mass media. L’attenzione è focalizzata sulla vita umana e sull’eticità degli interventi, le scelte, i comportamenti che coinvolgono primariamente le dimensioni psico-somatiche dell’uomo, la sua sussistenza e la sua integrità. Un accenno è riservato anche ai complessi temi della bioetica animale e ambientale.

Sommario

Presentazione (I. Carrasco de Paula). Introduzione. I. Bioetica generale. 1.Che cos’è la bioetica? 2. Quale uomo perla bioetica? 3. Profili di bioetica. Quale etica per la bioetica? II. «Non uccidere». 1. L’omicidio e la mutilazione. 2. Il suicidio. 3. La legittima difesa. 4. La pena di morte. III. Le sfide della medicina. 1. La persona fra salute e malattia. 2. La medicina dei trapianti e la medicina rigenerativa. 3. L’accertamento della morte. 4. Le biotecnologie genetiche. IV. L’inizio della vita. 1. Fisiologia della fecondazione ed embriogenesi. 2. Chi è l’embrione? 3. Interventi sulla vita prenatale. 4. L’aborto. 5. La procreazione assistita. V. La fine della vita. 1. Il malato fra accanimento e abbandono. 2. L’eutanasia. Per una conclusione. Annunciare il vangelo della vita.

Note sull’autore

Maurizio Pietro Faggioni, ordinario di Bioetica all’Accademia Alfonsiana di Roma e professore invitato alla Pontificia Università Antonianum e alla Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, è consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede, della Congregazione per le cause dei santi e del Pontificio Consiglio per la salute. Consigliere del Tribunale della Penitenzieria Apostolica, è membro corrispondente della Pontificia Academia pro Vita. Membro del comitato scientifico della rivista Medicina e Morale, per EDB ha pubblicato Sessualità, matrimonio, famiglia (42015), Bioetica e infanzia. Dalla teoria alla prassi (con Maria Luisa di Pietro, 2014).

Acquista La vita nelle nostre mani

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi