Social media e tutela della persona

di:

tutela persona

La Conferenza dei religiosi del Venezuela (CONVER) ha creato una commissione per la cura e la prevenzione degli abusi nella Chiesa. Internet e i social network ci offrono molteplici vantaggi. Tuttavia, vi sono anche molte vulnerabilità e sfide alle quali siamo esposti, come la molteplicità dei contenuti e la facilità di accesso a essi.

La Conferenza dei religiosi del Venezuela (CONVER) ha recentemente creato una commissione per la cura e la prevenzione degli abusi nella Chiesa, per incoraggiare una cultura di buon trattamento e protezione nella Chiesa e nella società.

Attraverso video e materiali online, cerca di sensibilizzare la società sulla prevenzione degli abusi di qualsiasi tipo. In questa occasione, siamo invitati a prendere coscienza dell’uso dei media e dei social network.

Viviamo in una cultura dell’iperconnessione, particolarmente utilizzata da diversi mesi, quando la reclusione ci ha costretti a lavorare, a studiare e a rilassarsi rimanendo chiusi in casa. La tecnologia è diventata un mezzo fondamentale per poter essere in condizioni di operare. Come strumento in sé stesso, internet non è né buono né cattivo, poichè dipende dall’uso che ne facciamo.

Internet e i social network ci offrono molteplici vantaggi: ci permettono di accedere alle informazioni quasi immediatamente; sono mezzi democratici, in cui ognuno può esprimere la propria opinione; sono mezzi di partecipazione e facilitano la comunicazione e ci aiutano ad accrescere le nostre conoscenze.

D’altra parte, ci sono anche molte sfide alle quali siamo esposti, come la molteplicità dei contenuti e la facilità di accesso ad essi. Contenuti inappropriati nelle mani dei minori possono deturpare la loro educazione.

L’eccesso di informazioni può essere fonte di stress e aumentare la nostra ansia. Un’altra sfida è la rete di contatti che stabiliamo, soprattutto quei contatti che i giovani e i bambini hanno nei loro social network. Pertanto, è necessario conoscere il tipo di relazioni che i minori instaurano online, per impedire la comunicazione con qualsiasi tipo di abuso.

Alcuni suggerimenti possono aiutare la famiglia a gestire l’uso dei media:

  1. Accompagnare la navigazione dei bambini su Internet con le regole che regolano l’esercizio della libertà.
  2. Utilizzate i filtri di sicurezza e controllate i contenuti, in modo che siano in linea con l’educazione che vogliamo impartire alla nostra famiglia.
  3. Impedire ai minori di utilizzare indiscriminatamente i social network.
  4. Mantenere un alto livello di allerta.
  5. Incoraggiare le capacità creative.

Insomma, i vantaggi degli screen e degli ambienti digitali sono che ci fanno divertire, ci educano, e ci permettono di avere una sorta di interazione e di pedagogia da intrattenimento. Il rischio che ne deriva può essere: il consumismo, la violenza, la formazione di schemi sociali spesso dannosi.

Gli schermi possono diffondere stereotipi sessuali, creare falsi idoli attraverso l’anti-valori, così come distorcere il mondo affettivo attraverso la finzione.  È quindi fondamentale allenarsi, essere critici e migliorare l’insegnamento che proibisce e a sua volta educa il cuore della persona.

  • Manuel Lagos è religioso dehoniano.
Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi