Brasile: Comunità di base a fianco della Rousseff

di:

Assistenti, animatori e animatrici delle Comunità di base settore sud di san Paolo, riuniti nel 7° seminario a Santo Andrés, in un comunicato del 17 aprile, hanno espresso il loro appoggio alla presidente Dilma Rousseff «a difesa dello Stato democratico di diritto conquistato con lotte e sogni, sangue e martirio di migliaia di brasiliani e brasiliane». Si è fatta memoria del ventesimo anniversario del massacro di Eldorado dos Carajas: diciannove vittime del latifondo, martiri in difesa della riforma agraria. Hanno rivolto una severa critica alla Chiesa brasiliana «ancora autoreferenziale, incentrata sul clero e sui sacramenti, con forti esclusioni dei laici e laiche. Osiamo continuare a costruire una chiesa “in uscita”, tutta ministeriale e libera dalla disuguaglianza di genere». Un pressante invito come comunità alla sequela del Crocifisso-Risorto viene rivolto ai cristiani e cristiane ad assumere con fermezza e coraggio, alla luce del vangelo liberatore, «una posizione chiara, non accettando il silenzio, l’omissione e la paura di tanti». Una citazione di Desmond Tutu: «Se sei neutro in situazioni di ingiustizia, tu scegli di stare dalla parte dell’oppressore».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza esclusivamente cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi