Un medico di nome Gesù

di: Bruno Scapin
Bianchi, Sani e salvi

Roberto Antonio Bianchi,
Sani e salvi

È davvero singolare questo testo il cui autore è un medico-chirurgo che cura i suoi pazienti con terapie naturali. Profondamente credente, egli parte dal principio che «Gesù ci vuole sani e salvi», dove la sanità riguarda il corpo e la salvezza l’anima. La singolarità dell’autore sta proprio qui, nella convinzione che «la cura del corpo e dell’anima crescano insieme», che l’attenzione al malato deve sempre «andare a braccetto con l’attenzione al disagio dell’anima», che non bisogna porre attenzione solo agli aspetti «medici e tecnici», ma anche a quelli «spirituali, reattivi, rigenerativi».

Fedele a questi enunciati, l’autore accompagna il lettore a scoprire anche il legame tra la parola di Dio (la Bibbia) e le pratiche terapeutiche. La parola di Dio è “medicina dell’anima”. Scrive infatti il nostro medico: «La parola di Dio non è una “ricetta” per i tuoi mali, ma si pone dentro il tuo cammino come il libro più sconvolgente e profondo della storia…, che trasuda e stilla perle di saggezza». Il lettore si stupirà dei molti rimandi al testo biblico.

Sensi e organi sono coinvolti in questa avventura: il cuore, la vista, l’udito, la colonna vertebrale, lo stomaco e l’intestino. Ma anche la parola, il canto, la bellezza. Il corpo viene curato con il contatto, l’imposizione delle mani, la benedizione, l’oleazione, l’incenso, il fango, l’acqua…, mentre a curare l’anima sono impegnati la vigilanza, la felicità, l’immaginazione, il ringraziamento, lo Spirito Santo, la comunità…

L’autore è convinto che la fede sia «uno strumento estremamente potente», anche se spesso «misconosciuto», in ordine al benessere generale della persona. «La fede – si legge a pag. 100 – non solo ci dà la «certezza di essere nelle braccia di Dio», ma questa virtù «allunga la vita, stabilizza i sensi, i nervi, le ghiandole endocrine. Dà pace alla nostra mente in ansiosa e dubbiosa ricerca».

Si può rimanere scettici di fronte a queste affermazioni, si può pensare ad un eccessivo ottimismo… L’autore, con uno stile brillante ed efficace, vuole dimostrare, contro ogni obiezione, che «il più grande medico della storia umana… è stato ed è Gesù».

Roberto Antonio Bianchi, Sani e salvi. Le terapie di Gesù medico, Effatà, Cantalupa (TO) 2016, pp. 183, € 13,00.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

UA-73375918-1

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca per avere maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie di servizio ed analisi per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi